Guida Olio, il riferimento italiano per l'olio extravergine di oliva

03/09/18

Olio Extra Vergine d'oliva Toscano: crolla la produzione

Olio Toscano campagna

La campagna olivicola 2018/19 della Toscana dell’ OEVO vedrà alta qualità ma bassa quantità. La stima di Confagricoltura Toscana parla di un calo medio del 30% per un totale di 170mila quintali prodotti, con differenze da un’area all’altra della regione a causa delle bombe d’acqua e della gradine delle ultime settimane, con criticità maggiori nelle zone interne.

La mosca, l’acerrimo nemico del produttori, sembra non destare troppa preoccupazione, mentre il clima irregolare ha causato non pochi problemi sulla produzione.

Basse temperature registrate alla fine di febbraio con picchi di oltre -9 gradi hanno, in molte aree olivicole, compromesso buona parte della chioma delle piante e contribuito alla scarsità dei frutti. A questo si devono aggiungere il fattore grandine e le ormai consuete “bombe d’acqua” che in alcune zone toscane ha causato la cascola delle olive.

Anche in Toscana, da qualche anno, si registra repentini cambi climatici che mettono alla prova la gestione dei poderi.

La questione più importante e dolorosa, è il problema del ricambio generazionale ed il relativo abbandono dei terreni. La Toscana, dalla nota del Presidente Regionale Confagricoltura Miari Fulcis,  ha necessità di rinnovarsi molto in questo settore strategico perché l’olivo è una caratteristica del nostro paesaggio, ma non può essere considerata immutabile alla stregua di una bella cartolina”.